Pagamenti POS con Smartphone e Tablet!

Dal 1° gennaio 2014, per chi effettua “attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali”, dovrà “accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito” (non di credito), quindi, dovrà installare un Pos presso il proprio punto vendita, ufficio o mezzo ambulante. A prevederlo è l’articolo 15, commi 4 e 5,del Dl 179/2012, il quale però prevede anche l’emanazione di un decreto attuativo, non ancora arrivato.

L’obbligo di accettare i pagamenti con carte di debito parte dal 1° gennaio 2014, ma l’effettiva entrata in vigore è condizionata dall’adozione di “uno o più decreti del ministro dello Sviluppo economico, che dovranno disciplinare le modalità, i termini e i soggetti interessati.”

In attesa di capire dai decreti attuativi quali saranno, con precisione, i soggetti obbligati, considerando che mancano solo due mesi , ricordiamo che la norma impone le nuove regole a chi effettua “l’attività di vendita di prodotti”, quindi, potrebbero essere interessati non solo i commercianti al dettaglio, ma anche quelli all’ingrosso, i produttori, gli agricoltori, gli ambulanti eccetera.

Sempre in base alla norma, dovrà adeguarsi al nuovo obbligo anche chi svolge l’attività di prestazione di servizi, professionisti compresi.

Queste novità si applicano indipendentemente dall’importo del pagamento effettuato. I decreti attuativi, però, potrebbero stabilire anche “eventuali importi minimi” delle transazioni interessate ai nuovi obblighi. Potrebbero anche estendere le nuove regole a “ulteriori strumenti di pagamento elettronici anche con tecnologie mobili”.

Per essere a norma, sarà necessario quindi installare un POS con costi di installazione e relativa manutenzione ed eventualmente anche con canoni mensili per i dispositivi con sim gms.

Esiste però un alternativa proposta da Payleven un dispositivo al passo con i tempi!!

 

Per ulteriori informazioni seleziona il banner sottostante.
 

%d bloggers like this: